Magazine di approfondimento culturale |

Tutto è (fanta)scienza. Intervista a José Carlos Somoza

José Carlos SomozaSi presenti ai lettori di Cuéntame. Chi è José Carlos Somoza?

Sono uno scrittore e uno psichiatra spagnolo, nato a Cuba, a La Avana (vivo in Spagna da quando avevo un anno d’età). Da circa vent’anni mi dedico alla scrittura e ho smesso di esercitare come psichiatra. Ho pubblicato una ventina di romanzi, alcuni dei quali tradotti in italiano: l’ultimo di questi è L’esca, per Mondadori.

Può parlarci del suo nuovo romanzo, Croatoan?

È un thriller a metà tra horror e fantascienza che si basa sulla sparizione nel XVII secolo, documentata, di un intero paesino coloniale degli USA, un paese composto da più di cento persone tra uomini, donne e bambini, che scomparvero lasciando dietro di sé soltanto una parola incisa su un albero: Croatoan. Partendo da questo presupposto ho scritto un romanzo attuale che ipotizza una possibile (e strana) causa del fenomeno.

La storia che racconta è parte di un fatto reale, accaduto negli Stati Uniti nel 1590. Come ne è venuto a conoscenza e quante ricerche ha dovuto fare?

Conoscevo già la storia di Croatoan, da diverso tempo, come credo che la conosca chiunque sia appassionato di questo tipo di misteri ancora senza soluzione. Ho compiuto molte ricerche, ma più che altro nel campo dei comportamenti degli uomini e delle altre specie, visto che il mio romanzo si occupa soprattutto di quello: della trasformazione di quelle condotte e dell’orrore che una cosa del genere può provocare.

José Carlos SomozaCome le vengono le idee alla base dei suoi romanzi? È difficile per uno scrittore di genere fantastico riuscire a essere sempre originale?

Le idee nascono con una certa facilità; quello che è complicato è trasformarle in realtà, scriverne a proposito. Non dobbiamo tentare di essere originali a tutti i costi: quello che dobbiamo ottenere, in un modo o nell’altro, è capire se scriviamo ciò che davvero vogliamo scrivere, perché siamo tutti un po’ diversi l’uno dall’altro.

Qual è il suo metodo di lavoro?

Disciplina oraria, scrivere tutti i giorni. Documentarmi molto ed essere flessibile nel momento in cui il romanzo ti porta lungo percorsi inaspettati.

Con Croaton prosegue nella direzione presa con La cuarta señal: parlare del presente attraverso una metaforica società futuristica. Crede che la fantascienza sia ancora oggi un genere politico?

La fantascienza è un’etichetta che appiccichiamo a tutto ciò che, in letteratura, lavora in qualche modo con la scienza. Per questo motivo è un territorio molto vasto e poco definito. Penso che oggi non si possa fare a meno di parlare di scienza, visto che viviamo in un mondo fondato su principi scientifici.

Come vede l’attuale panorama della fantascienza e del fantastico in Spagna?

linea verticale La fantascienza è un’etichetta per tutto ciò che, in letteratura, lavora con la scienza

CroatoanMolto meglio di come lo vedevo dieci o vent’anni fa, quando cominciavo a pubblicare con degli editori mainstream opere che poi sono stati definite di fantascienza. A quei tempi nessuno pubblicava qui qualcosa del genere con editori non specializzati nel genere, mentre oggi è un dato di fatto abbastanza comune.

Da quando ha cominciato a pubblicare, negli anni Novanta, la situazione del mondo dell’editoria è cambiato molto. Come crede che si evolverà?

Lo ignoro, anche se ci sono fin troppi dati che mi fanno pensare il libro non morirà mai, né i lettori. E quando parlo di libro, intendo quello di carta. La letteratura è stata portata nel mondo per rimanerci.

Quest’anno è morta Carmen Balcells, la cui agenzia letteraria la rappresenta. Posso chiederle un ricordo di lei e circa la sua esperienza lavorando al suo fianco?

Non posso dire null’altro, su di lei, che non sia: «Grazie». Non è stata solo la mia agente, ma anche un’amica, una grande persona. Ne porterò per sempre il ricordo nel mio cuore.

linea orizzontale2

La cuarta señal L'esca Clara e la penombra La caverna delle idee La dama numero tredici

 

 

Forse ti interessa anche...

Copyright © 2014-2016 Cuéntame. Tutti i diritti riservati.
Questo sito utlizza cookies. Per saperne di più. | Privacy.
¿Eres escritor?