Magazine di approfondimento culturale |

Una fantastica chimera

KhimeraCésar Pérez Gellida è un autore poliedrico.
Lo dimostra l'uscita, in questi giorni, della sua ultima fatica: Khimera.
Dopo una serie di thriller letterari (Memento mori, Dies irae e Consummatum est) raccolti nella trilogia Versos, canciones y trocitos de carne, lo scrittore di Valladolid torna in libreria con una sfida completamente nuova.
La sua nuova creatura è infatti un fantasy futuristico popolato di eroi e di antiche leggende.
Nel 2054, in Siberia, parte la ricerca da parte del principe Ivan della madre scomparsa. In un mondo trasfigurato dalle guerre, anche l'eroe è destinato a mutare e a diventare il discusso bogatyr, un guerriero invincibile sulle cui buone intenzioni molti dubitano. Ma è solo lui, forse, che può togliere il potere detenuto dalle grandi corporazioni.

Anche stavolta Gellida non si nasconde dietro un dito. Le sue ambizioni, pur affondando nel genere, sono schiettamente letterarie: tra i suoi ispiratori per questo nuovo lavoro cita J. R. R. Tolkien, George Orwell e William Blake.
Nato nel 1974, César Pérez Gellida ha sempre lavorato in ambito economico e audiovisivo; fino al 2011, quando con la moglie si è trasferito a Madrid e ha deciso di dedicarsi esclusivamente alla sua carriera di scrittore.
I risultati, tanto di pubblico che di critica, finora gli stanno dando ragione.

 

Khimera graffa Autore: César Pérez Gellida
Titolo: Khimera
Anno: 2015
Editore: Suma de Letras
Pagine: 544
ISBN: 978-84-836-5839-0

 

Forse ti interessa anche...

Copyright © 2014-2016 Cuéntame. Tutti i diritti riservati.
Questo sito utlizza cookies. Per saperne di più. | Privacy.
¿Eres escritor?