Magazine di approfondimento culturale |

Al centro della rivoluzione del nord

Rivolta AsturiasAlfonso Zapico, astro emergente del comic spagnolo, torna alla carica con La balata del norte, un'opera tanto epica quanto ambiziosa.
Madrid, 1933. Tristán Valdivia è un giornalista disoccupato, un imprenditore sull'orlo del fallimento e anche sul piano personale ha accumulato più insuccessi che plausi. Decide quindi di tornare a casa, al nord, nelle Asturie dove il padre, un aristocratico che vive male la Seconda Repubblica, possiede una ricca compagnia mineraria.
Ma la rivoluzione è alle porte.
Zapico ha vinto nel 2010 il premio Nacional de Comic con Dublinés, fumetto ispirato a Joyce.
Stavolta si lancia in una difficile impresa: il romanzo storico corale, andando ad affondare la matita nella solita incancrenita ferita della guerra civile o, in questo caso, di quel periodo rivoluzionario che l'ha preceduta di poco.

Nato a Blimea, nelle Asturie, nel 1981, Zapico si propone, con questo lavoro che in qualche modo è anche una riflessione sulle sue stesse radici, nel solco della graphic novel d'impegno politico e sociale già cavalcata con grande successo da Paco Roca con uno dei suoi capolavori, I solchi del destino.

 

La balada del norte graffa  Autore: Alfonso Zapico
Titolo: La balada del norte
Anno: 2015
Editore: Astiberri
Pagine: 232
ISBN: 978-84-15685-65-4

 

Forse ti interessa anche...

Copyright © 2014-2016 Cuéntame. Tutti i diritti riservati.
Questo sito utlizza cookies. Per saperne di più. | Privacy.
¿Eres escritor?