Magazine di approfondimento culturale |

Il fantastico al primo posto

VorazL'Asociación Española de Fantasía, Ciencia Ficción y Terror ha reso noti i finalisti ai premi Ignotus, dedicati al genere fantastico. Tra le varie categorie, spiccano i titoli nominati che si contenderanno la palma di miglior romanzo spagnolo:

» A vuestras mentes dispersas di Joan Antoni Fernández
» El libro de Ivo di Juan Cuadra Pérez
» El mapa del caos di Félix J. Palma
» La inconquistable di José Antonio Bonilla
» La piedad del Primero di Pablo Bueno
» Las tierras en juego di Arkaitz León Muela
» Un minuto antes de la oscuridad di Ismael Martínez Biurrun

In attesa di conoscere i vincitori, in un genere difficile per gli scrittori spagnoli, spesso rassegnati a doversi accontentarsi di un posto d'onore dietro gli inarrivabili bestseller statunitensi, la competizione genera un buon numero di varianti e l'interesse di case editrici grandi e piccole.

Il big Planeta, tramite l'etichette Minotauro, punta forta su El factor sobrenatural di Edgar Cantero, romanzo gotico che rimescola H.G. Wells, Bram Stoker e, soprattutto, le follie visionarie di H.P. Lovecraft. Ambientata nel 1995, in Virginia, e costruita attraverso l'incrocio di capitoli brevi, dialoghi, diari e riproduzioni documentali, la storia è quella di due europei alle prese con una magione abbandonata da anni e il misterioso suicidio del suo precedente padrone. Cantero è disegnatore di fumetti, famoso in Spagna per le sue strisce sul settimanale satirico "El Jueves". Ha già pubblicato due romanzi in catalano, mentre quest'ultimo, tradotto da lui stesso, è stato scritto direttamente in inglese.
Segue a ruota Fantascy, marchio fantastico del colosso Penguin Random House, che con Nos mienten di Eduardo Vaquerizo, in uscita a giugno, punta a un mondo ipertecnologizzato e fantapolitico, in cui si denuncia la deriva estrema della finanza e della sperimentazione selvaggia. Sarà una guardia di sicurezza, Nora Robles, a trovarsi a dover combattere un complotto speculativo ordito da una multinazionale che vuole fare di lei un capro espiatorio e la costringe a una fuga disperata.
Sportula, casa editrice indipendente specializzata proprio in fantasy e sci/fi, lancia nella mischia il suo editore, Rodolfo Martínez, uno degli autori più assidui del fantastico spagnolo, pluripremiato, che firma insieme a Felicidad Martínez (finalista ai premi Ignotus con la novella Adepta) un nuovo capitolo della saga El adepto de la reina. Los rostros del pasado è una grande avventura nel futuro che però riesce a utilizzare i canoni del fantasy epico in un contesto in cui i viaggi nel tempo sono la norma. Sportula è l'unico editore che riesce a contenere lo strapotere di Fantascy sugli scaffali delle grandi librerie.
È più di nicchia, ma ugualmente efficace il lavoro svolto da Dolmen Editorial, specializzato in survival horror e zombi. Zombies de Leningrado, come già fa intuire il titolo, è un'avventura gore che parte dalla cronaca bellica del secondo conflitto mondiale e che ricostruisce l'assedio di Leningrado con il suo milione di morti. Cadaveri pronti a resuscitare e a spargere il terrore. Javier Cosnava, sceneggiatore di comic ed esperto romanziere, s'impegna in un'opera epica che ha nella verosimiglianza e nella ricerca storica il suo punto di forza.
George R.R. Martin e Patrick Rothfuss, i due autori stranieri che più vendono in Spagna, sono avvisati: gli scrittori autoctoni hanno intenzione di fare sul serio, come dimostra il successo del blockbuster cinematografico post apocalittico Los últimos días, diretto dai fratelli catalani Àlex e David Pastor, e del suo spin-off letterario, La ciudad silenciosa di José Luis Caballero.

 

El factor sobrenatural Nos mienten Los rostros del pasado Adepta Zombies de Leningrado

 

Forse ti interessa anche...

Copyright © 2014-2016 Cuéntame. Tutti i diritti riservati.
Questo sito utlizza cookies. Per saperne di più. | Privacy.
¿Eres escritor?