Magazine di approfondimento culturale |

Grandi storie, grandi donne

Mamen SanchezLe grandi storie non finiscono mai.
Núria Pradas (Barcellona, 1954) ci porta alla scoperta di un luogo simbolo della sua città natale, la sartoria Santa Eulalia, e per farlo tesse una storia collettiva che mescola realtà e finzione. Sueños a medida (Suma de Letras, 450 pagine) è una saga familiare che comincia negli anni Venti e racconta, insieme a quella dei suoi molteplici protagonisti, la storia della città, dei suoi cambiamenti e l'evolversi della quotidianità fatta di persone normali e di gente semplice. Ben accolto dalla critica e dal pubblico, è il libreria da inizio aprile.
Anche El océano de la memoria (Suma de Letras, 304 pagine), esordio letterario della cantante Paloma San Basilio (Madrid, 1950), è una saga familiare che si snoda lungo l'arco del Novecento.

La storia prende il via dalla nascita di Alba, nel 1936. La sua famiglia è tra le più ricche di Cadice, con un'antica tradizione nella produzione dei vini tipici della zona. Ma la quiete dura poco e i tragici eventi porteranno la giovane a fuggire, prima in Messico insieme al marito poi in Colombia, tra gli spettri del tradimento e del terrorismo. Un romanzo ambizioso, una storia universale: per riflettere con cognizione di causa sulle ferite di un paese, la Spagna, ancora in ginocchio dopo la guerra civile.

Le grandi storie non finiscono mai: grandi trame, grandi personaggi
linea verticale

Si affida a toni più leggeri la regina della commedia in castigliano, Mamen Sánchez (Madrid, 1971), che torna in libreria con El flor y la nata (Espasa, 320 pagine). Una giornalista alle prime armi, che si occupa di eventi mondani per la rivista di famiglia, deve affrontare la sua prima vera impresa da reporter: coprire il matrimonio blindatissimo tra un aristocratico inglese e la sua antipatica fidanzata italiana. Disavventure, equivoci e colpi di scena rosa chic promettono di rendere questo romanzo, ricco di episodi biografici, un altro bestseller. I precedenti titoli di Sánchez, infatti, sono stati pubblicati in tutta Europa, Italia compresa, con grande successo.
Si torna alla Barcellona di inizio Novecento e alla sartoria con La mujer del siglo (Esfera de los Libros, 448 pagine) di Margarita Melgar, pseudonimo editoriale di Montse Ganges (Malgrat de Mar, 1964) e Ana Sanz Magallón (Madrid, 1973)
. Una ragazza è costretta a cambiare identità per salvare la pelle: la sua nuova vita la porterà in un atelier di taglio e cucito, i magazzini El Siglo, dove conoscerà l'amore e le lotte sindacali. Per poter uscire di nuovo allo scoperto e ricominciare a essere se stessa, la protagonista dovrà risolvere il mistero legato a un antico quadro.
Passione e mistero sono gli ingredienti principali anche di Por amor al emperador (Esfera de los Libros, 424 pagine), nuovo romanzo storico di Almudena de Arteaga (Madrid, 1967), che dà voce alle quindici donne che amarono l'imperatore Carlo V. Quindici testimonianze in prima persona, ricostruite con cura e amore per la ricostruzione di un passato che, seppur tanto lontano, è ancora capace di appassionare i cuori dei lettori. Sugli scaffali dal giorno della donna, l'8 di marzo del 2016.

El océano de la memoria Por amor al emperador La flor y nata La mujer del siglo Sueños a medida

 

Forse ti interessa anche...

Copyright © 2014-2016 Cuéntame. Tutti i diritti riservati.
Questo sito utlizza cookies. Per saperne di più. | Privacy.
¿Eres escritor?