Magazine di approfondimento culturale |

Daniel Ruiz García vince il premio Tusquets

  • Scritto da Matteo Di Giulio
  • Categoria: Premi

Daniel Ruiz GarcíaVa a Daniel Ruiz García (Sevilla, 1976) il premio Tusquets de Novela, con il romanzo La gran ola, che sarà pubblicato a novembre nella collana "Andanzas". Per il giornalista andaluso, che ha ottenuto un buon successo di critica con il precedente Todo está bien, è la conferma di un talento che, in un decennio, ha prodotto cinque romanzi e numerosi racconti.
Unanime il verdetto del giurato, che ha dovuto scremare oltre cinquecento manoscritti inediti. Composto da Juan Marsé, Almudena Grandes, Juan Gabriel Vásquez, Alberto Barrera Tyszka, vincitore dell'edizione 2015, e, come rappresentante dell'editore, Juan Cerezo, ha sottolineato, tra i motivi della scelta, la «visione caustica dei nuovi mantra New Age che sfociano in ambito lavorativo».

Leggi tutto: Daniel Ruiz García vince il premio Tusquets

Isabel Bono vince il Premio Café Gijón

  • Scritto da Matteo Di Giulio
  • Categoria: Premi

Isabel BonoVa all'andalusa Isabel Bono (Málaga, 1964) il prestigioso Premio Café Gijón, giunto alla sua sessantaseiesima edizione.
Per la poetessa, che ha all'attivo una ventina di raccolte di sillogi, si tratta della prima incursione nel romanzo, un esordio che più fortunato di così non potrebbe essere, visto il ricco montepremi (ventimila euro) e la prossima pubblicazione per il marchio Sirula.
S'intitola Una casa en Bleturge e sarà in libreria nei primi mesi del prossimo anno.
La trama, che ha conquistato la giuria presieduta da Rosa Regás, è incentrata su un dramma familiare.
A colpire sono stati, nelle esatte parole dei giudici, «l'indubbia qualità letteraria e il carattere decisamente originale» dell'opera. Il voto è stato unanime.

Leggi tutto: Isabel Bono vince il Premio Café Gijón

Andrés Pascual vince il Premio de Novela Alfonso X el Sabio

  • Scritto da Matteo Di Giulio
  • Categoria: Premi

Andrés PascualÈ lo scrittore riojano Andrés Pascual (Logroño, 1969) ad aggiudarsi il prestigioso Premio Alfonso X El Sabio de Novela Histórica.
Il romanzo trionfatore, che segue le orme di Una pasión rusa di Reyes Monforte, s'intitola Taj e sarà pubblicato da Espasa il prossimo 6 settembre.
Con un montepremi di trentamila euro, il premio è tra i più ricchi tra quelli organizzati dal gruppo Planeta, vero e proprio caposaldo nel genere storico, visto che generalmente ognuno dei vincitori entra poi in classifica e ottiene eccellenti risultati di vendita.
La giura, presieduta da Soledad Puértolas e composta da Almudena de Arteaga, Javier Moro, Javier Negrete e Ana Rosa Semprún, ha decretato a maggioranza la vittoria di Pascual.

Leggi tutto: Andrés Pascual vince il Premio de Novela Alfonso X el Sabio

Paloma Sánchez-Garnica vince il premio Fernando Lara

  • Scritto da Matteo Di Giulio
  • Categoria: Premi

Paloma Sanchez Garnica vince il Fernando LaraVa a Paloma Sánchez-Garnica (Madrid, 1962) il XXI Premio Fernando Lara de Novela, il cui montepremi ammonta a 120 mila euro.
Il titolo del romanzo vincitore del prestigioso premio è Mi recuerdo es más fuerte que tu olvido e si tratta di una storia basata sulla forza del perdono.
Autrice di romanzi storici pubblicati anche in Italia, come La cattedrale ai confini del mondo e Il gioco segreto del tempo, entrambi pubblicati da Piemme, Sánchez-Garnica torna ai suoi temi cari: il passato e la memoria che influiscono sul presente, con la famiglia al centro della narrazione.
Anche stavolta si tratta di una saga ricca di segreti e di misteri, ma anche di sentimenti e di emozioni universali.

Leggi tutto: Paloma Sánchez-Garnica vince il premio Fernando Lara

Reyes Calderón vince il premio Azorín de Novela

  • Scritto da Matteo Di Giulio
  • Categoria: Premi

Reyes CalderónPochi giorni fa è stato assegnato il premio Azorín de Novela, bandito a partire dal 1994 dall'editore Planeta in collaborazione con la Provincia di Alicante.
Se lo è aggiudicato con un verdetto unanime, insieme ai quarantacinquemila euro del montepremi, la scrittrice Reyes Calderón (Valladolid, 1961), al suo settimo romanzo. Dispara a la luna, di prossima pubblicazione, è stato presentato sotto pseudonimo, con il titolo fittizio Nessun dorma.
Si tratta di una storia poliziesca, che parte da un sequestro di persona avvenuto durante il periodo di tregua del terrorismo basco. Oltre all'ETA, ci sono in gioco i servizi segreti e l'Interpol. E la protagonista seriale degli altri romanzi di Calderón, la giudice Lola MacHorn.
«È un romanzo polifonico», ha detto la scrittrice durante la cerimonia di premiazione, dopo aver sottolineato la sua simpatia per il premio Azorín e la sua emozione nell'essere accostata ai nomi dei precedenti vincitori, come Gonzalo Torrente Ballester o Fernando Delgado.

Leggi tutto: Reyes Calderón vince il premio Azorín de Novela

Copyright © 2014-2016 Cuéntame. Tutti i diritti riservati.
Questo sito utlizza cookies. Per saperne di più. | Privacy.
¿Eres escritor?