Magazine di approfondimento culturale |

Carlos Montero vince il Premio Primavera de Novela

  • Scritto da Matteo Di Giulio
  • Categoria: Premi

Carlos Montero riceve il Premio Primavera de NovelaIl giornalista Carlos Montero (Celanova, Ourense, 1972) ha vinto il ventesimo Premio Primavera de Novela con il romanzo El desorden que dejas, che sarà pubblicato il 22 marzo da Espasa, editore del gruppo Planeta responsabile del bando.
Il montepremi, garantito anche dal programma Ámbito Cultural di El Corte Inglés, è di centomila euro; e fa di questo premio uno dei più importanti e appetiti del paese, un trampolino di lancio di cui, in passato, hanno beneficiato autori come Lorenzo Silva, Rosa Montero e Juan José Millás.
L'ultimo vincitore del premio, l'anno passato, era risultato Juan Eslava Galán con Misterioso asesinato en casa de Cervantes, grande successo di vendite e di critica.

Leggi tutto: Carlos Montero vince il Premio Primavera de Novela

Ricardo Menéndez Salmón vince il premio Biblioteca Breve

  • Scritto da Matteo Di Giulio
  • Categoria: Premi

Ricardo Menéndez Salmón vince il premio Biblioteca BreveLo scrittore asturiano Ricardo Menéndez Salmón (Gijón, 1971) ha vinto il premio Biblioteca Breve, indetto ogni anno dell'editore Seix Barral, marchio del gruppo Planeta. A lui spettano la prossima pubblicazione del romanzo e un montepremi di trentamila euro.
Presentata sotto pseudonimo insieme ad altri 762 manoscritti, la nuova fatica di Salmón è, come ci ha abituati in passato, un'opera ricca di spunti filosofici e metaforici.
L'opera vincitrice, El sistema, stavolta appartiene al genere distopico. Non un netto cambio di rotta rispetto alla sua celebrata Trilogia del male (L'offesa; Derrumbe; Il correttore), semmai la sua giusta continuazione, in una direzione coerente.
Il protagonista è Il Narratore, guardiano in un'epoca definita Nuova Storia di una società che si chiama Il Sistema e in cui imperversano I Legali e Gli Ideologi. Un mondo astratto diviso tra due fazioni: I Propri e Gli Altri. Questi ultimi sono gli emarginati della società, per le loro idee o per la loro condizione economica. L'arrivo sull'isola-stato di un nuovo Altro porterà la già precaria situazione alle estreme conseguenze, concidendo con un tracollo finanziario, politico e sociale che rimescola le carte e dà il via a una trama in cui trovano posto anche misteri ed eventi non privi di suspense.

Leggi tutto: Ricardo Menéndez Salmón vince il premio Biblioteca Breve

A Víctor del Árbol il premio Nadal 2016

  • Scritto da Matteo Di Giulio
  • Categoria: Premi

Víctor del Árbol riceve il premio Nadal 2016Per molti non è stata una sorpresa, ma una meritata conferma.
Víctor del Árbol (Barcelona, 1968) è stato insignito ieri sera del premio letterario più importante e più antico di Spagna, il Nadal, giunto alla sua settantaduesima edizione.
Per aggiudicarsi i diciottomila euro del montepremi e la prossima pubblicazione con l'editore Destino, marchio con cui l'autore catalano già aveva firmato nel 2014 il suo ultimo romanzo, Un millón de gotas, del Árbol si è allontanato ulteriormente dai generi che lo hanno reso famoso, il noir e il thriller, per avvicinarsi ancora di più al mélo, come già aveva anticipato a Cuéntame in una recente intervista.
Presentato al concorso dietro pseudonimo e con il falso titolo di Cruce de olvidos, il romanzo vincitore s'intitola La víspera de casi todo ed è ambientato sulla Costa della Morte, in Galizia, dove una donna fuggiasca si dovrà confrontare con, parole dell'autore, «un luogo dove tutto può succedere».

Leggi tutto: A Víctor del Árbol il premio Nadal 2016

Copyright © 2014-2016 Cuéntame. Tutti i diritti riservati.
Questo sito utlizza cookies. Per saperne di più. | Privacy.
¿Eres escritor?