Magazine di approfondimento culturale |

Decirte adiós con un te quiero di Silvia C. Carpallo

Tres amigasDirsi addio e dirsi ti amo a volte sono azioni conseguenti, talvolta addirittura parallele. Così lo immagina, nel suo primo romanzo pubblicato da Versátil, la giornalista e sessuologa Silvia C. Carpallo, autrice del frizzante Decirte adiós con un te quiero.
Il romanzo è una commedia romantica, con sprazzi d'erotismo e parecchia verve che risulta ludica e al tempo stesso didattica: più dalle parti di Sex & the City o Masters of Sex che delle iperchiacchierate sfumature di E.L. James.
Tre voci giovani, tre ex compagne di scuola che si ritrovano, dieci anni dopo, di nuovo a condividere un appartamento a Madrid: una non ha trovato né l'amore, né se stessa; un'altra gestisce con successo un sexy shop di cui è proprietaria, ma nella vita privata ha le idee confuse; e l'ultima, l'unica felicemente sposata, si ritrova vedova e infelice tutto d'un colpo.
Tre prime persone che sfilano, alternandosi capitolo dopo capitolo, e che si danno il cambio per aumentare il ritmo di tre storie convergenti che si leggono d'un fiato.

Rispetto a tanti altri stereotipi di cui abusano le scritture di chik-lit erotica, Silvia C. Carpallo ha dalla sua il vantaggio di saper bene non solo, per via della sua professione, di cosa sta parlando; ma anche di conoscere il pubblico di riferimento, i loro dubbi, le domande più classiche. E di non aver paura di affrontare gli argomenti cardine del suo romanzo senza falsi pudori o solo in maniera superficiale.

graffa Un godibilissimo ritratto delle trentenni spagnole, tra dubbi, inquietudini e voglia di cambiare

Attraverso la riscoperta di tre ragazze che ormai sono diventate donne, Decirte adiós con un te quiero riesce a leggere il presente, e non solo quello femminile. Problemi di lavoro, di affitto, di precarietà, problemi che si ripercuotono sulla sfera più intima e privata di ciascuna delle tre protagoniste, mettendole alla prova.
Non è un romanzo banale, questo, anche quando riesce a stemperare nei toni leggeri dell'ironia le sottotrame, spesso molto drammatiche.
Carpallo ha soprattutto due meriti: scrive in maniera oggettiva, lontana da femminismi e isterismi; e lo fa con uno stile semplice ma accattivante, che non lascia indifferenti. Così riesce a rendere credibile il contesto in cui si muovono i suoi personaggi e, di conseguenza, a rendere ancora più credibili ed empatici i personaggi stessi, che non sono burattini senza padrone, ma anime in carne, lacrime, sudore e ossa.
Un ottimo esempio di come si possa veicolare attraverso il genere un messaggio specifico e intelligente; e insieme un godibilissimo ritratto delle trentenni spagnole d'oggi, tra dubbi, inquietudini e voglia di cambiare.

Autore: Silvia C. Carpallo | Titolo: Decirte adiós con un te quiero | Anno: 2015 | Editore: Versátil | Pagine: 272 | ISBN: 978-84-9435-822-7
Decirte adiós con un te quiero graffa3 

 

Forse ti interessa anche...

Copyright © 2014-2016 Cuéntame. Tutti i diritti riservati.
Questo sito utlizza cookies. Per saperne di più. | Privacy.
¿Eres escritor?