Magazine di approfondimento culturale |

¡García! di Luis Bustos e Santiago García

GarciaNon hanno bisogno di presentazioni, sono due giganti del comic spagnolo. E, insieme, danno vita a un'esperienza narrativa con pochi eguali.
È dalla mente di Luis Bustos (Madrid, 1973), disegnatore, e Santiago García (Madrid, 1968), sceneggiatore, che nasce l'ibrido pop ¡García!, pubblicato da Astiberri a fine settembre del 2015 e quasi subito preso sottobraccio da pubblico e critica, che lo ha elogiato per la sua originalità e per la sua capacità d'intrattenere con una storia politica ricca di potenziali passi falsi.
Ma il dinamico duo ha saputo aggirare gli ostacoli ed evitare le trappole con un mix di sagacia e coraggio che permette alla loro creatura di elevarsi nettamente sulla media del fumetto europeo.

Una superspia congelata dopo la morte di Francisco Franco, una giornalista stanca di stare in un angolo, un misterioso faccendiere dalla faccia da pensionato, soldati, cospiratori, fascisti: questo è il succo di una storia folle e adrenalinica, piena di colpi di scena e di suspense, ironica, politica e molto, molto acuta.

Due giganti del comic spagnolo danno vita a un'esperienza narrativa con pochi eguali linea verticale

¡García! è un'opera così complessa e dalle tante possibili letture che risulta davvero difficile sintetizzarla. Un fumetto totale, un esempio di narrazione che sa giocare con i generi, con le intuizioni e con le reazioni delle masse alla psicopatologia quotidiana.
Negli anni in cui si ricorda con paura il quarantennale della morte del mostro, il dittatore, il grande (cattivo) padre spagnolo, negli anni in cui si commemora il primo politico democratico della Transizione, Adolfo Suárez, un graphic novel come questo è uno schiaffo in faccia al perbenismo.
Bustos e García non hanno paura di sporcarsi le mani con luoghi comuni e razzismi sotterranei, con ferite mai richiuse e dolori ancora vivi: esplode nelle loro pagine la voglia di urlare, insieme al lettore, l'ipocrisia di una società ancora ripiegata su se stessa, metareferenziale, cinica e accecata.
Il risultato finale è tanto divertente quanto dissacratorio: un oggetto d'arte in cui lo stile pop dei dialoghi e del tratto delle chine vanno a braccetto. Un prodotto intelligente e al tempo stesso commerciale, scorrevole e divertente, importante per una complessità progettuale – è in due tomi: il secondo uscirà prossimamente – dalle possibilità rivoluzionarie.
E, se tutto questo non bastasse, un vera e propria gioia per gli occhi e per la mente.

Autore: Luis Bustos, Santiago García | Titolo: ¡García! | Anno: 2015 | Editore: Astiberri | Pagine: 192 | ISBN: 978-84-16251-20-9
¡García! linea verticale

 

Forse ti interessa anche...

Copyright © 2014-2016 Cuéntame. Tutti i diritti riservati.
Questo sito utlizza cookies. Per saperne di più. | Privacy.
¿Eres escritor?