Magazine di approfondimento culturale |

Soldati di Salamina di Javier Cercas

Soldados de SalaminaNon c'è nulla di più difficile che raccontare la storia del proprio paese attraverso uno dei suoi personaggi più discutibili.
Operazione che invece riesce a Javier Cercas con Soldati di Salamina, dove la vicenda della mancata fucilazione di Rafael Sánchez Mazas, ideologo fondatore della Falange, diventa il trait d'union con la ferita ancora non ricucita della narrativa spagnola nei confronti della guerra civile.
L'alter ego dell'autore è protagonista, in prima persona, delle ricerche nel passato.

Perché il soldato repubblicano sconosciuto, che balla il paso doble sotto la pioggia abbracciato al suo fucile, nel momento cruciale tentenna e non porta a termine un'esecuzione che è il suo dovere?
Un quesito che aleggia in ogni pagina di un romanzo che è, insieme, reportage, documentario e fiction di altissimo livello.

graffa Javier Cercas riapre la ferita ancora non ricucita della narrativa spagnola nei confronti della guerra civile

A testimonianza, undici premi letterari, un successo di pubblico e di critica con pochi precedenti e la trasposizione cinematografica (Soldados de Salamina, 2003, regia di David Trueba) che, pur inedita in Italia, ha avuto buoni riscontri.
Javier Cercas, dopo i primi tentativi, più letterari, trova la strada in cui incanalare il proprio talento di narratore-giornalista, inserendosi nella scia di Enrique Vila-Matas.
Questo suo modo di raccontare la Spagna è attuale e imprescindibile.

 

Soldati di Salamina

graffa

Autore: Javier Cercas
Titolo: Soldati di Salamina
Originale: Soldados de Salamina
Traduttore: Pino Cacucci
Anno: 2001
Editore: Guanda
Pagine: 210
ISBN: 978-8882-46-766-1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Forse ti interessa anche...

Copyright © 2014-2016 Cuéntame. Tutti i diritti riservati.
Questo sito utlizza cookies. Per saperne di più. | Privacy.
¿Eres escritor?