Magazine di approfondimento culturale |

Innocenti di Cristina Fallarás

Niñas perdidasBambine scomparse, torturate, seviziate. Una detective dalla vita sregolata. Un sottobosco criminale in una Barcelona oscura e nerissima.
Potrebbero essere tutti pessimi cliché, nelle mani sbagliate.
Cristina Fallarás, invece, sa come lavorare con i canoni per modellare il genere a proprio piacimento.
La sua protagonista, un'ex giornalista che vive nei bassifondi e che corre per la città portandosi dietro un enorme pancione in attesa di partorire, è in parte l'alter ego della scrittrice, in parte la sua anima nera.
Innocenti è un viaggio all'inferno, ma non quel fuoco e fiamme da cartolina cui ci hanno abituati certi noir patinati, dove si prova empatia per i cattivi, come se ci fosse un aspetto chic o glamour, nel Male, da apprezzare.
In questa Barcelona pericolosa e sgradevole non c'è traccia di lusinghe turistiche.
Il quartiere, che si chiama Viviendas Nuevas ma che probabilmente si legge Poblenou, è un barrio muy chungo, come si dice in Spagna.

Una periferia dove ci si buca o si beve per disperazione, dove ci sono prostitute minorenni dalle facce stanche già pronte alla pensione, dove non c'è nulla di affascinante o di romantico ma solo degrado.
Qui la vita fa schifo, per dirla con Léo Malet.

graffa Un viaggio all'inferno, ma non quel fuoco e fiamme da cartolina cui ci hanno abituati certi noir patinati

E qui indaga l'ex giornalista Victoria, dal passato-presente-e-futuro molto oscuro e precario, dalle scarse ambizioni, senza nemmeno il tempo di chiedersi cosa significhi per lei diventare madre.
Ci sono due bimbe da vendicare, perché si sa fin dal principio che hanno fatto una brutta fine e che, in un caso del genere, non c'è nulla da aggiustare, ma solo da raccogliere i cocci sperando di non tagliarsi.
Cristina Fallarás, con questo noir, ha vinto il premio Dashiel Hammett alla Semana Negra de Gijón: prima donna a ottenere questo titolo.
Ora le toccherà ripetersi.

 

Innocenti graffa Autore: Cristina Fallarás
Titolo: Innocenti
Originale: Las niñas perdidas
Traduttore: Marco Amerighi
Anno: 2011
Editore: Feltrinelli
Pagine: 222
ISBN: 978-88-070-2010-0

 

Forse ti interessa anche...

Copyright © 2014-2016 Cuéntame. Tutti i diritti riservati.
Questo sito utlizza cookies. Per saperne di più. | Privacy.
¿Eres escritor?