Magazine di approfondimento culturale |

Kassel non invita alla logica di Enrique Vila-Matas

KasselImmaginate che Enrique Vila-Matas, lo scrittore, venga invitato come ospite a una delle più importanti esposizione d'arte d'avanguardia del mondo. Immaginate che questa grande manifestazione si svolga in Europa, in Germania: nella cittadine di Kassel. Immaginate anche che quello che si chieda a Vila-Matas sia semplicemente di fare il suo lavoro, scrivere, ma di farlo in un ristorante cinese, tutti i giorni per tutto il giorno, lungo l'arco di una settimana. Immaginate, infine, che Enrique Vila-Matas dopo questa esperienza decida di scrivere un romanzo sul suo soggiorno a Kassel.
Immaginatelo, oppure pensate che sia vero.
Perché Documenta, una grande manifestazione che ogni anno si svolge a Kassel e che coinvolge l'intera città con esibizioni, mostre e installazioni, esiste sul serio.
E Vila-Matas ci è stato veramente come scrittore/ospite.

Kassel non invita alla logica è una sfida dell'autore a se stesso e, subito dopo, al lettore.

graffa Un'opera di semi-finzione che dietro la facciata della trama riflette sulle avanguardie europee

Ci tiene, Vila-Matas, a precisare che questo non è un saggio, né un romanzo, neppure una non-fiction o un memoir. È piuttosto un'opera di semi-finzione, visto che lui non si ferma a raccontare i fatti, ma li rielabora e li presenta al lettore attraverso un velo in cui la fantasia e le sue riflessioni si fondono senza soluzione di continuità.
Ed è proprio questo il punto vitale di Kassel non invita alla logica: dietro la facciata di una trama che, per quanto esile, resta sempre una trama, si nasconde (ma non troppo) il desiderio dell'autore di confrontarsi con lo stato dell'arte e dell'avanguardia. Il suo approccio è dall'interno, perché è un mondo cui sente di appartenere. Il suo sguardo è aperto al seme del dubbio, ed è questa sua disponibilità al dialogo a rendere aperto il ragionamento, quasi Vila-Matas voglia coinvolgere il lettore e farlo muovere da uno stato passivo a uno attivo, in cui diventi a propria volta interprete della discussione.
Kassel non invita alla logica è divertente, ironico e al tempo stesso profondo. È un'opera di ampio respiro, nonostante non sia particolarmente lungo. La prosa è diretta, schietta, eppure gli argomenti rasentano la filosofia e non sono immediati.
Un non-romanzo che si nutre di queste contraddizioni e che da loro trae la propria forza. L'ennesima prova di coraggio di Enrique Vila-Matas, uno degli scrittori europei più ambiziosi e prodigiosi degli ultimi decenni.

Originale: Kassel no invita a la lógica | Traduttore: Elena Liverani | Anno: 2014 | Editore: Feltrinelli | Pagine: 256 | ISBN: 978-88-0703-148-9

 

Kassel non invita alla logica
kassel no invita logica 

Forse ti interessa anche...

Copyright © 2014-2016 Cuéntame. Tutti i diritti riservati.
Questo sito utlizza cookies. Per saperne di più. | Privacy.
¿Eres escritor?