Magazine di approfondimento culturale |

La strada delle ombre di Mikel Santiago

Bad roadSe è vero che non esiste una formula per costruire un bestseller, è altrettanto vero che ci sono autori che riescono con estrema semplicità a capire quali sono i meccanismi narrativi primari necessari per scuotere un lettore, attaccarlo alla pagina e soprenderlo a suon di colpi di scena.
È un mix di talento e professionalità che permette a scrittori anche emergenti di riuscire ad apparire sicuri di sé e del proprio percorso: è il caso di Mikel Santiago, basco, al secondo romanzo dopo il successo di La última noche en Tremore Beach.
La sua strategia è trasformare il quotidiano in spettacolare: in una situazione di apparente normalità s'inserisce un evento che la sconvolge e costringe i personaggi a evolversi, alla ricerca di una soluzione.

Lo stile e il clima che permeano il riuscito secondo romanzo di Santiago, La strada delle ombre, non è differente, in questo senso, dal pathos creato dal nume tutelare di ogni scrittore di suspense: Stephen King. Un nome che ricorre spesso durante la lettura, fosse anche solo per il protagonista scrittore con problemi di alcol e pastiglie che combatte tra i propri demoni e quelli che danno la caccia alla sua famiglia.

Una scrittura americana in un corpus narrativo europeo compongono un bestseller di grande onestà linea verticale

Siamo in Provenza, nel Sud della Francia, e il nostro eroe deve scoprire cos'è successo a un amico musicista, a sua volta in lotta con alcol e droghe. Quando investe un pedone in una tortuosa stradina di montagna e, subito dopo, il corpo del morto scompare, si capisce che le cose non sono così chiare come potrebbero sembrare.
La strada delle ombre ha due grandi pregi. Una scrittura americana in un corpus narrativo profondamente europeo. A Mikel Santiago riesce un ibrido che un altro grande bestseller recente, La verità e altre bugie del tedesco Sascha Arango, riesce invece soltanto a sfiorare.
A un contesto solo in apparenza poco originale applica un substrato che è quasi ancestrale, giocando con paure, incubi e ossessioni e riuscendo così a far scattare una leva emotiva che è dentro la grande maggioranza dei lettori. Non è un caso che un romanzo del genere, ben costruito e splendidamente orchestrato, abbia destato l'interesse anche dei più importanti editori statunitensi.
Completano il quadro i personaggi a tutto tondo, psicologicamente credibili, la cornice metaletteraria che sfata molti falsi miti sugli scrittori con grande ironia e una colonna sonora rock che sgomita pur di uscire dalla pagina e farsi sentire.
Mikel Santiago ha il dono del bestseller e riesce a praticare la sua strada di scrittore senza prendere scorciatoie. Il suo sì che sta diventando un signor cammino.

Autore: Mikel Santiago | Titolo: La strada delle ombre | Originale: El mal camino | Traduttore: Patrizia Spinato | Anno: 2015 | Editore: Nord | Pagine: 378 | ISBN: 978-88-429-2835-5
La strada delle ombre
El mal camino

 

Forse ti interessa anche...

Copyright © 2014-2016 Cuéntame. Tutti i diritti riservati.
Questo sito utlizza cookies. Per saperne di più. | Privacy.
¿Eres escritor?