Magazine di approfondimento culturale |

Troppo amore di Almudena Grandes

Castillos de cartónSi può davvero amare troppo?
A chiederselo è María José Sánchez, protagonista di questo romanzo di Almudena Grandes, uscito nel 2004. L'ottavo lavoro della scrittrice madrilegna è una conferma della sua vocazione ad atmosfere nostalgiche ma al tempo stesso a un erotismo distruttivo in cui i suoi si gettano consapevoli di non avere una rete a proteggerli.
In Troppo amore il triangolo amoroso coinvolge tre studenti, una lei e due lui, in una Madrid di metà anni Ottanta. Una città che, come la Spagna intera, riscopriva le possibilità della libertà ritrovata da quasi dieci anni. Una libertà politica e ideologica così scoperta e pura da rendere possibile il più difficile dei rapporti, il ménage à trois.

Nelle abili mani della Grandes, però, non c'è spazio per la minima pruderie.
La storia di formazione narrata resta innocente anche quando si entra nel dettaglio dei corpi e degli amplessi: l'amore di María, Jaime e Marcos è la sublimazione della loro giovinezza, della loro capacità di donarsi completamente l'uno all'altro.

graffa L'amore di María, Jaime e Marcos è la sublimazione della loro giovinezza, della loro capacità di donarsi l'uno all'altro

È il futuro, semmai, a spaventare.
Li separerà, li schiaffeggerà, li trasformerà in adulti infelici. Le convenzioni e la società li schiacceranno, privandoli della libertà.
Il racconto è un flusso di ricordi che ricostruisce una stagione dorata, ma proprio per questo motivo quasi perfetta.
Almudena Grandes in meno di duecento pagine riesce a creare un'empatia unica tra i suoi personaggi, e a loro lega il lettore, che si può così liberare dai moralismi e sognare che un legame impossibile abbia qualche speranza di sopravvivere alla crudeltà del presente.
Dal romanzo è stato tratto tre anni più tardi un film, Castillos de cartón, per la regia di Salvador García Ruiz.

 

Troppo amore graffa Autore: Almudena Grandes
Titolo: Troppo amore
Originale: Castillos de cartón
Traduttore: Roberta Bovaia
Anno: 2004
Editore: Guanda
Pagine: 168
ISBN: 978-8860-88-532-6

 

Forse ti interessa anche...

Copyright © 2014-2016 Cuéntame. Tutti i diritti riservati.
Questo sito utlizza cookies. Per saperne di più. | Privacy.
¿Eres escritor?