Magazine di approfondimento culturale |

Il movente di Javier Cercas

Patio de lucesScritto negli USA, quando Javier Cercas lavorava presso l'Università dell'Illinois, Il movente è un racconto lungo pubblicato, nel 1987, insieme ad altri quattro, a formare la prima opera di narrativa di colui che diventerà uno degli scrittori più importanti del finale di millennio. Gli altri racconti sono La búsqueda, Historia de Pablo, Encuentro e Lola, mentre El móvil, la novella di chiusura, dà il titolo all'opera.
Nel 2003, dopo il grande successo di Soldati di Salamina, Tusquets rileva i diritti di quel primo libro e lo ripubblica; ma Cercas, poco convinto della qualità dei primi quattro racconti, chiede che vengano eliminati e apporta qualche correzione alla novella finale, che da sola diventerà lo scheletro e la sostanza del nuovo libro. Ed è questa nuova edizione rivista che viene poi tradotta e pubblicata da Guanda in italiano.

Álvaro, consulente legale impiegato part-time, decide di cimentarsi con la scrittura. Il suo primo romanzo sarà un bestseller, ma sarà anche un'opera di grande valore letterario. Dopo un'accurata analisi di quali siano gli elementi fondamentali perché la sua storia piaccia a tutti, ma proprio a tutti quanti, il cinico futuro romanziere decide di osservare le vite dei suoi vicini, per ritrarli nel suo capolavoro. Inizia così un morboso pedinamento, a volte fisico, a volte intellettuale, per carpire i loro segreti. Ma non tutto va nel verso giusto.

graffa Si sentono tutte le pulsioni di un autore ancora immaturo e indeciso sulla strada da prendere

Si capisce, leggendo oggi Il movente, perché il giovane Cercas nutrisse molti dubbi al momento della stesura. Con la sua intelligenza rischiava di incastrarsi in un gioco metareferenziale in cui facilmente lui stesso poteva confondersi con il protagonista della sua storia; ma, soprattutto, il vero azzardo poteva risultare, se si fosse abbandonato a un piglio troppo (o troppo poco) ironico, il finire per scimmiottare ciò che Cercas ancora non era, ma desiderava essere: uno scrittore professionista.
La bravura di Cercas sta allora nel trovare il giusto registro stilistico e nel far capire al lettore che, nonostante le velleità e le ambizioni, in questo racconto non si sta prendendo del tutto sul serio. Il gioco è scoperto ed evidente soprattutto quando compaiono i personaggi secondari, ridotti quasi a macchiette e stereotipi: nel loro rapportarsi con Álvaro però emerge un gusto grottesco che rende la narrazione meccanica e a tratti troppo distaccata per risultare del tutto credibile.
Ne Il movente si sentono tutte le pulsioni di un Cercas ancora immaturo e indeciso sulla strada da prendere; ma si intuiscono i prodromi di un talento che lo porterà, poco più avanti e una volta trovata la propria direzione, a scrivere delle opere decisamente più importanti.

Autore: Javier Cercas | Titolo: Il movente | Originale: El móvil | Traduttore: Pino Cacucci | Anno: 1987 | Editore: Guanda | Pagine: 102 | ISBN: 978-88-824-6690-9
Il movente
El movil

 

Forse ti interessa anche...

Copyright © 2014-2016 Cuéntame. Tutti i diritti riservati.
Questo sito utlizza cookies. Per saperne di più. | Privacy.
¿Eres escritor?