Magazine di approfondimento culturale |

Il mio sole è nero di Víctor del Árbol

La tristeza del samuraiIl nome di Víctor del Árbol sta diventando molto caldo.
Mosso d'esquadra della polizia di Barcelonal'autore catalano, che però scrive in castigliano, si candida seriamente a una sedia importante nella narrativa popolare di qualità.
Con il quarto romanzo, Un millión de gotas, uscito da poco in Spagna, può anche permettersi di lasciare il lavoro per dedicarsi soltanto al mestiere di scrivere.
Vale la pena, allora, di riscoprire, grazie a Mondadori, la sua penultima opera, uscita nel 2013, due anni dopo l'edizione originale, pubblicata da Alrevés.

Il mio sangue è nero è un romanzo difficile da definire.
A una trama di genere, costellata di omicidi e vendette, si alternano infatti: la dimensione del ricordo; uno studio delle sacche politiche di un paese tormentato, tanto negli anni Quaranta che nel 1981, alle soglie del «golpe Tejero»; una vena mélo capace di usare i personaggi per appassionare e commuovere.

graffa La parabola di una donna in cerca di verità ricorda quella dello scrittore, pronto per il grande salto

La dimensione di un intreccio molto complesso – un'avvocatessa in carriera è costretta dalla circostanze a indagare su un omicidio del passato, nel tentativo disperato di ricostruire un puzzle sanguinario che vede protagonista anche la sua stessa famiglia – è piuttosto quella dell'epica.
Il mio sole è nero è al tempo stesso un melodramma, un thriller con i colpi di scena distillati al momento giusto e un romanzo corale che ricostruisce senza paura i misteri della storia recente di una Spagna che, a cavallo tra il passaggio da dittatura a democrazia, è ancora plagiabile e in pericolo.
La mano di del Árbol è sicura e riesce a gestire la materia, riuscendo anche a concedersi momenti lirici intensi e commoventi, e a tratteggiare un personaggio femminile di grande caratura psicologica.
La parabola di una donna in cerca di verità, testarda e capace, ricorda quella di uno scrittore, ormai pronto per il palcoscenico che conta e per un riconoscimento internazionale.

 

Il mio sole è nero graffa Autore: Víctor del Árbol
Titolo: Il mio sole è nero
Originale: La tristeza del samurái
Traduttore: Bruno Arpaia, Iaia Caputo
Anno: 2011
Editore: Mondadori
Pagine: 355
ISBN: 978-88-046-2677-0

 

Forse ti interessa anche...


Copyright © 2014-2016 Cuéntame. Tutti i diritti riservati.
Questo sito utlizza cookies. Per saperne di più. | Privacy.
¿Eres escritor?