Magazine di approfondimento culturale |

Il perché di tutto sommato di Quim Monzó

El porqué de las cosasÈ facile pensare a Quim Monzó come a un autore di eccessi comici.
Il perché di tutto sommato, che raccoglie una trentina di racconti brevi, conferma la capacità dello scrittore catalano di essere prima di tutto irriverente e senza peli sulla lingua.
Ma c'è, dietro l'apparenza, un senso tragico che permea atmosfere e personaggi e che, alla lunga distanza, trionfa, rendendo la prosa di Monzó molto meno demenziale di quanto potrebbe sembrare.
I protagonisti di questi racconti, tanto rapidi quanto geniali e fantasiosi, finiscono infatti per trasfigurarsi e diventare macchiette di un'umanità che non riesce a nascondere la propria disperazione.

Si ride, si ride tanto, grazie alle follie di Monzó, ma quando si è concluso ciascuno dei frammenti ci si ferma a riflettere: e la metamorfosi da comico a drammatico colpisce senza pietà.

graffa Si ride tanto delle follie di Monzó, ma poi la metamorfosi da comico a drammatico colpisce senza pietà

Che sia un uomo che vuole insegnare a parlare a una pietra o una donna innamorata del pene del suo amante, poco importa. Sono sfaccettature di realtà. Sono dolorosamente sincere.
E sono presentate con un'ironia e con uno sprito caustico che catturano sin dalla prima pagina.
Il regista catalano Ventura Pons ha tratto da questa raccolta uno strano ma riuscitissimo film, che ricompila alcuni dei migliori sketch e dà volto, con arguzia, al mondo magico e misterioso di Quim Monzó.
Pregevole la traduzione dal catalano di Gina Maneri.

 

Il perché di tutto sommato

graffa Autore: Quim Monzó
Titolo: Il perché di tutto sommato
Originale: El perquè de tot plegat
Traduttore: Gina Maneri
Anno: 1993
Editore: Marcos y Marcos
Pagine: 176
ISBN: 978-88-716-8689-9

 

Forse ti interessa anche...

Copyright © 2014-2016 Cuéntame. Tutti i diritti riservati.
Questo sito utlizza cookies. Per saperne di più. | Privacy.
¿Eres escritor?